Troina: un murales all’ingresso della scuola dell’infanzia del plesso Borgo

Murales al plesso Borgo

Un murales allegro e colorato per abbellire l’interno dell’edificio e renderlo più accogliente e a misura di bambino. È quanto ha realizzato il Comune di Troina, su proposta delle insegnanti della scuola dell’infanzia del plesso “Borgo”, nell’atrio d’ingresso sito al pianterreno di via Graziano dell’edificio comunale.

Alto 2,95 metri per 2,65 di larghezza, il dipinto, realizzato con tecnica mista dalla giovane artista troinese Kathrin Arona, con colori vivaci e luminosi, immortala una delle fiabe più classiche e amate dai bambini e dai grandi di tutti i tempi, le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi, scelto quale tema d’impatto, intramontabile e significativo da tramandare anche alle future generazioni.

L’iniziativa, concepita per promuovere il decoro e la vivibilità degli ambienti scolastici, è in realtà stata anche un’esperienza empatica e formativa per i piccoli cittadini troinesi che, a turno e accompagnati dalle rispettive insegnanti, hanno partecipato alla realizzazione del murales, interagendo con la pittrice e seguendo le varie fasi di lavorazione dallo schizzo iniziale alla coloritura finale.

“Quando siamo stati contattati dall’insegnante per la realizzazione di un murales, insieme al sindaco abbiamo da subito accolto e condiviso la richiesta – spiega l’assessora Silvana Romano -. La scuola materna, in maniera particolare, oltre ad essere un luogo in cui le bambine e i bambini imparano le prime regole dello stare insieme, così come a colorare e giocare, è anche il luogo in cui trascorrono la maggior parte del tempo della loro giornata. È necessario garantire ai più piccoli il benessere necessario che li faccia stare bene in un ambiente che è altro rispetto alla propria casa e ai propri affetti. Di certo, anche il benessere relativo all’ambiente è importante e il disegno, con i suoi colori e le sue sfumature, non può che rendere migliore la qualità della vita, dando il senso del piacere nel vivere la quotidianità all’interno della scuola. Come amministrazione ci prendiamo l’impegno di realizzare ogni anno un murales nelle diverse scuole”.

PUBBLICITÀ