Troina: Sindaco Venezia “Il Comune si costituirà parte civile nel processo che scaturirà dall’operazione New Park”

Vivo apprezzamento per l’importante attivita’ investigativa svolta dal Comando provinciale della Guardia di Finanza di Enna e dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta. L’indagine ha permesso di mettere in luce il potere oppressivo che ancora esercita la mafia nebroidea per condizionare la gestione dei pascoli demaniali. Un anno e mezzo fa avevamo denunciato questi tentativi che in alcuni casi si manifestavano attraverso la triste piaga delle “vacche sacre”, lasciate pascolare indisturbate nei lotti liberi o assegnati a imprenditori agricoli onesti. Quando mi insediai sette anni fa e si iniziò a far luce sulle assegnazioni dei pascoli demaniali uno degli indagati chiese un incontro e mi disse che quei terreni ormai li consideravano una cosa loro e se avessi aumentato i contratti di affitto anche di un solo euro tutto ciò era considerato un affronto e quindi avrebbero reagito. Dalla presa di coscienza di tutto cio’ e dopo una dura battaglia maturò l’idea da parte dell’Azienda silvo-pastorale del Comune di Troina di gestire direttamente i terreni demaniali e di creare un’azienda agricola pubblica che sta innescando un virtuoso processo di sviluppo territoriale e sta dando attualmente la possibilità a otto giovani del territorio di avere un’opportunità lavorativa. Il Comune di Troina si costituirà parte civile nel processo che scaturirà dall’operazione “New Park”.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com