Troina: prima edizione del “Festival del Bulgur, dell’olio evo e dei prodotti del Mediterraneo”

Bulgur

Promuovere una sana alimentazione che coniughi il cibo e il gusto con la gastronomia del benessere e le eccellenze del territorio. Nasce con questo obiettivo la prima edizione del “Festival del bulgur, dell’olio evo e dei prodotti del Mediterraneo” in programma sabato 1 e domenica 2 ottobre proprio nel cuore della prima capitale normanna della Sicilia e uno dei Borghi più belli d’Italia.

La kermesse – organizzata dalla città di Troina, dalla Scuola Superiore di Gastronomia Funzionale, dal Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche (Biometec) dell’Università di Catania, da Simetna e da Corto Circuitocon la collaborazione di Sicilia da Gustare, Zanussi e Casa Bacù main sponsor – si svolgerà, infatti, in via Umberto e in piazza Giacomo Matteotti, dove verrà allestito un “Villaggio Mediterraneo” con esposizioni di prodotti tipici, degustazioni e cooking show.

“Dopo il successo della sagra della ‘vastedda cu sammucu’ – spiega l’assessore al turismo e agli eventi Stefano Giambirtone – siamo lieti di ospitare nella nostra città questo nuovo evento gastronomico, che coniuga la tutela della salute con la promozione del nostro territorio e dei suoi prodotti tipici. L’educazione alimentare e le nostre eccellenze sono un binomio vincente, sul quale intendiamo puntare anche per incentivare una nuova cultura del cibo che, partendo dalla nostra cultura e tradizione, si radichi a partire dalle nuove generazioni”.

Protagonista della due giorni sarà il bulgur o “grano spezzato”, antico alimento diffuso nel Mediterraneo e nel Medio Oriente, un grano duro non germogliato, i cui chicchi vengono macinati a pietra e ridotti in piccoli frammenti simili al cous cous, con basso indice glicemico e alto contenuto di fibre e minerali.

Un alimento semplice e naturale che oggi ha riacquistato notorietà grazie al fatto che la cultura della cucina naturalistica e salutistica si sta diffondendo con grande rapidità soprattutto nei paesi sviluppati dove diabete, tumori, sindromi metaboliche e malattie cardiovascolari e dell’opulenza in genere stanno procurando grande allarme sociale.

Ad inaugurare l’iniziativa – sabato 1° ottobre, alle 18, in piazza Matteotti – saranno l’onorevole Fabio Venezia, sindaco del Comune di Troina, il prof. Filippo Drago, ordinario di Farmacologia Clinica dell’Università di Catania, e l’avvocato Antonino Mancuso del Gruppo Alimentare Italiano (G.A.I.) di Troina. A seguire l’apertura del villaggio gastronomico con oltre 20 chef ai fornelli e la possibilità per i visitatori di degustare le loro preparazioni, dolci e salate, a base di bulgur.

Alle 18,30 si terrà il simposio dal titolo “La salute vien mangiando: il valore nutrizionale dei prodotti del Mediterraneo”, moderato dal giornalista Gioacchino Bonsignore, direttore della rubrica “TG Gusto” di Canale 5, con gli interventi dei docenti dell’ateneo catanese Filippo Drago, Fabio Galvano e Ottavio D’Urso, insieme con la ricercatrice del Crea di Acireale Fabiola Sciacca e lo chef Andy Luotto.

Non mancheranno i momenti musicali grazie all’esibizione dell’Orchestra Luna Rossa tributo a Renzo Arbore, in programma alle 20, e a conclusione della serata (alle 22) la premiazione del miglior piatto a base di bulgur e di olio evo realizzato dalle scuole alberghiere e dai cuochi di tutta la Sicilia che parteciperanno al Festival.

Domenica pomeriggio, alle 17, ancora all’insegna del buon cibo e della buona musica, con la riapertura del “Villaggio Mediterraneo”, esposizione e degustazione di prodotti tipici, cooking show di Andy Luotto e chiusura musicale.

“Siamo lieti di poter supportare ed affiancare una iniziativa così importante e stimolante come questo Festival, con partner prestigiosi e d’eccezione come il Comune di Troina e l’Ateneo catanese, con cui stiamo già veicolando da tempo il messaggio della Scuola di Gastronomia Funzionale fondata nella cittadina ennese” dice l’editore di Sicilia da Gustare Carmelo Pagano, a cui è stato affidato il compito di coordinare tutti gli chef che interverranno.

Ad affiancare il volto noto televisivo Andy Luotto sarà, infatti, ancora una volta il giornalista catanese Antonio Iacona, direttore della testata giornalistica media partner dell’evento “Sicilia da Gustare”.