Discovid: Anmic aderisce al progetto dell’Università Milano-Bicocca

Gianluca Vece

Il dipartimento di psicologia dell’Università di Milano-Bicocca, grazie a un finanziamento dell’ufficio disabilità del Consiglio dei Ministri, ha chiesto la collaborazione di ANMIC per la realizzazione del progetto Discovid per comprendere e combattere le discriminazioni e promuovere giustizia sociale e benessere nelle persone con disabilità e nei loro familiari e caregiver.

“A fronte della scarsa rilevanza che è stata data ai gravi impatti che la pandemia ha avuto sul mondo delle disabilità – comunica il presidente provinciale Anmic Gianluca Vece – la finalità del progetto, su scala nazionale, è quello di indagare questo tema. In particolare, gli impatti che la pandemia Covid-19 ha avuto sulle persone con disabilità e sulle loro famiglie. Inoltre – prosegue Vece – consapevoli che molto, durante questo periodo, non ha funzionato, il progetto intende dare voce alle persone che fanno parte della immensa comunità delle persone con disabilità, per capire i loro vissuti, ciò che è mancato, ma anche le risorse individuali, sociali e del territorio che hanno permesso, dall’inizio della pandemia ad oggi, di andare avanti, resistere e crescere, nonostante tutto”.

Anmic chiede collaborazione nell’assistenza alle persone con disabilità che si recano presso le sedi provinciali nella compilazione di un questionario online, con domande a risposta multipla, con un tempo di compilazione di circa 30 minuti.

“Il questionario – spiega Vece – è differenziato a seconda che a compilarlo siano persone con disabilità o familiari/caregiver di persone con disabilità e deve essere compilato e spedito entro il 31 ottobre 2022”.

Questi i link per rispondere al questionario:

Persone disabilità: https://bit.ly/3Oo9qBs

Familiari e caregiver: https://bit.ly/3Pok2lm