Enna: Riqualificazione Panoramica, CISL “le istituzioni dovrebbero scusarsi per gli 11 anni di ritardo”

Dopo 11 lunghi anni di attesa e forte penalizzazione del territorio, lo scorso 6 luglio è stato presentato il progetto di riqualificazione della Strada Provinciale “28”, denominata “Panoramica”. «Piuttosto che chiedere scusa ai cittadini per i vergognosi ritardi la Pubblica Amministrazione ha scelto la via della conferenza stampa in pompa magna». Lo afferma il segretario generale della Cisl di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Emanuele Gallo. «Non discutiamo la legittimità del mezzo usato per la presentazione dell’opera pubblica dal commissario straordinario del Libero Consorzio di Enna Girolamo Fazio ma la mancanza di pudore nel definire l’evento come uno straordinario trofeo che purtroppo nulla ha a che fare con il concetto della piena efficienza nel settore delle infrastrutture».

Emanuele Gallo stigmatizza altresì il mancato invito rivolto dalle Autorità alle Organizzazioni sindacali  che «con forza hanno sempre sostenuto i progetti di sviluppo organizzando iniziative e manifestazioni caratterizzate da grande partecipazione popolare».

«Siamo profondamente amareggiati e ci dispiace tanto registrare che l’intento comune appartiene solo ai sindacati. Visto come sono andate le cose possiamo solo auspicare – conclude il leader della Cisl di Ag, Cl, En – che le norme sulla semplificazione, contenute nel Decreto Rilancio, possano velocizzare i tempi di realizzazione di un’opera da mettere al servizio di una collettività già scottata dalla secolare durata dei lavori della Nord-Sud».

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com