Enna: Miss CODI 2019 Roberta Manzo incontra l’imprenditore Mario Colianni

Roberta Manzo è Miss Codi 2019 per “La Scala della Moda”. Ha 15 anni, è di Caltanissetta e ha incontrato nei giorno scorsi Mario Colianni, amministratore delegato di Codi, azienda leader del centro Sicilia per la vendita di automobili con sede a Calascibetta. Ormai da diversi anni Codi è tra i main sponsor del noto concorso di bellezza che si svolge ad Enna. Quest’anno, a causa dell’emergenza Covid-19, il concorso è stato annullato e rinviato all’estate 2021. L’incontro tra la Miss Roberta Manzo e l’imprenditore Mario Colianni è stato per noi l’occasione per approfondire alcune interessanti tematiche con Colianni.

Quali sono i motivi che hanno portato la Vostra Azienda ad essere sponsor de “La Scala della Moda”?

Quando un’azienda affida il proprio marchio ad un determinato tipo di pubblicità, lo fa principalmente sulla base di alcuni dettagli, primo fra tutti quello della visibilità. Noi, per nostra cultura aziendale, sponsorizziamo eventi principalmente culturali. “La Scala della Moda” è un evento un po’ diverso dagli altri che noi seguiamo solitamente, ma essendo una manifestazione di natura anche turistica, e che rientra appieno nell’ambito dello spettacolo, allora abbiamo deciso di seguirla. La scelta, dunque, di sponsorizzare il concorso è legata al bacino di utenza che ha. “La Scala della Moda” è certamente uno dei maggiori eventi del centro Sicilia, e sponsorizzarlo ci consente di avere un ritorno d’immagine nei luoghi dove principalmente operiamo dal punto di vista commerciale. Un altro aspetto che abbiamo tenuto in considerazione è quello della serietà dell’evento. Dalla mia esperienza posso tranquillamente affermare che quando nasce un evento, se realizzato con una certa professionalità, questo è destinato a durare nel tempo. Così è per “La Scala della Moda”.

Come può un concorso di bellezza contribuire al rilancio di un territorio?

Il concorso è uno dei tanti tasselli che contribuiscono alla crescita di un territorio, perché io sono convito che la cultura migliora un territorio. Se una società cresce economicamente senza però avere una crescita culturale dello stesso livello, allora siamo di fronte ad una società che è smarrita. Un concorso di bellezza fa sì che attorno nascano tanti elementi attrattivi per una città, contribuisce a far crescere l’immagine culturale stessa di una società.

Come si relaziona la Vostra Azienda con la bellezza?

La bellezza si inserisce bene nel contesto della nostra azienda: la bellezza è perfezione, la bellezza esteriore dei concorrenti intendo, ma anche la bellezza come la finalità principale del concorso, oltre che la bellezza del contesto del territorio ennese. Per questo non è in contraddizione con la nostra storia aziendale.

Quant’è importante per un’azienda sponsorizzare un evento di livello nazionale come “La Scala della Moda”?

Una sponsorizzazione a livello nazionale è importante perché consente ad un’azienda come la nostra di uscire fuori dai propri confini. La pubblicità non fa altro che far crescere la credibilità di un’azienda, la serietà e il suo nome.

Il concorso è ormai consolidato, tra i più conosciuti in Sicilia con concorrenti provenienti da tutta Italia, quali consigli volete dare agli organizzatori per farlo crescere ulteriormente?

Noi abbiamo la fortuna di avere una posizione geografica invidiabile per tutta la Sicilia, lo dimostra anche la nostra azienda. Noi abbiamo raggiunto risultati importanti anche per la centralità. Tra i consigli che posso dare al concorso affinché continui a crescere, quello di ricercare agganci con le zone che hanno un bacino di utenza maggiore, come le zone marittime dell’isola, che sono soprattutto d’estate le più popolate. Le più valide manifestazioni che si svolgono nel territorio dell’entroterra siciliano dovrebbero essere, secondo me, molto più sponsorizzate nelle zone maggiormente popolate, ciò porterebbe sicuramente più benefici in primis alla manifestazione, e poi anche al territorio.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com