Enna: i percorsi del territorio alla fiera del turismo di Rimini

I percorsi ennesi al TTG di Rimini, una delle fiere più importanti d’Europa del turismo. Un importante risultato raggiunto grazie all’aggregazione di oltre cinquanta operatori del settore che hanno avuto il desiderio di fare rete e che sono presenti con 4 percorsi.

“Le Origini del Mediterraneo”, così si intitolano i percorsi, un richiamo alla centralità e all’importanza che il territorio ha per comprendere la storia del Mediterraneo. Importanza, appunto, riconosciuta dall’Unesco al Rocca di Cerere Geopark.

I percorsi sono promossi all’interno dello spazio che anche quest’anno CNA dedica al turismo esperienziale.

“E’ fondamentale portare la bandiera del territorio ennese in una delle più importanti fiere di Europa e in quella che probabilmente sarà l’unica fiera in presenza di rilevanza internazionale per tutto il 2020 – ha dichiarato Stefano Rizzo, direttore della CNA di Enna -. E’ importante per quello che sta accadendo nel settore e che in questa fiera dimostra la sua voglia di resistere alla crisi. Ed è molto importante il percorso che il territorio sta compiendo all’interno dell’offerta esperienziale nell’ennese e nei percorsi che abbiamo presentato in fiera, presentando esperienze autentiche e di qualità”.

I percorsi prevedono tutta la filiera dei servizi: ospitalità, ristorazione, esperienze, trasporto, guide turistiche e altri servizi aggiuntivi. Per ora si sviluppano nei territori di Enna, Assoro, Calascibetta e Regalbuto, ma “presto – continua Rizzo – pensiamo di aggregare anche altri territori su cui stiamo lavorando anche insieme a importanti operatori del settore come Civita, Starting4, l’Associazione “Palma e Olivo” e Logos. Anche se l’edizione del 2020 non si presenta ricca come gli altri anni, sono presenti padiglioni di tutte le regioni e diverse nazioni. Nutrita, inoltre, la presenza dei buyer internazionali che utilizzando il collegamento da remoto hanno comunque assicurato la presenza di quasi tutte le nazioni d’Italia”.