Enna: disagio psichico nell’età evolutiva, domani “La Mente tra le Nuvole”

Tullio Scrimali

“La Mente tra le nuvole”, il consueto appuntamento dell’Istituto Superiore per le Scienze Cognitive, compie 25 anni e dedica l’edizione 2021 al trattamento del disagio psichico in età evolutiva. Il convegno patrocinato dalla Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva – sezione Sicilia e la Società Italiana di Psicologia Pediatrica – si terrà domani, venerdì 26 novembre, all’Hotel Federico II, con partecipazione gratuita.

Il tema di quest’anno riguarda un approccio rivoluzionario basato sulle neuroscienze in età evolutiva. Infatti, purtroppo, il disagio psichico dei bambini, dei ragazzi, degli adolescenti più in generale è in continuo aumento e la loro salute mentale non può più essere sottovalutata. Durante la pandemia, soprattutto nel lockdown, si sono palesate molte problematiche, inerenti al fatto che i piccoli, chiusi in casa per tanto tempo spesso davanti al pc, hanno sviluppato sindromi da solitudine e una pericolosa dipendenza da smartphone. In questo lungo periodo i genitori e di conseguenza psicologi e psicoterapeuti interpellati hanno registrato un cambiamento comportamentale nell’ambito alimentare e nel ritmo del sonno, ma anche negli stati d’animo manifestando tristezza e malinconia, ansia e comportamenti da stress post-traumatico. Anche l’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha sottolineato che non solo il disagio è in continuo aumento, ma purtroppo lo è anche quello dei più piccoli.

A seguito di queste evidenze l’Istituto Superiore per le Scienze Cognitive, fondato dal neuroscienziato Tullio Scrimali, ha deciso negli ultimi mesi di aprire strutture dedicate (a Enna, Catania, Palermo e Ragusa) in modo particolare ai più piccini, ecco dunque che l’edizione del 2021 è rivolta a questi soggetti. Un nutrito numero di ricercatori, quasi tutti appartenenti al gruppo Aleteia, quindi alle scuole di specializzazione in Psicoterapia e Musicoterapia, ma anche ospiti dell’ateneo di Palermo, come la professoressa Giovanna Perricone, presidente Società Italiana di Psicologia Pediatrica, insieme parleranno del disagio, di come riconoscerlo, diagnosticarlo e soprattutto curarlo. L’evento segna, ancora una volta, l’impegno di Aleteia nell’ambito della ricerca e delle applicazioni cliniche.

“È un anno questo molto importante per l’organizzazione – dichiara il professore Scrimali – perché l’Istituto pochi giorni fa ha presentato all’Agenzia per la Solidarietà territoriale, un ente del Ministero per lo Sviluppo del Meridione, un ambiziosissimo progetto per lo sviluppo della Cannabis terapia nell’ennese. Un network costituito da strutture produttive e di ricerca molto avanzate, quali una cooperativa di produttori di canapa, la cooperativa Aleteia, i laboratori dell’Istituto di Scienze cognitive e il fondo Proserpina, fondato dal senatore Mirello Crisafulli che collabora con l’Università Dunarea de Jos di Galati sta dunque lavorando per istituire centri di ricerca e attraverso l’azienda, Herbal Neurocare, avviare l’attività di produzione di farmaci innovativi come NegEnt, da me sperimentato e brevettato, a base di cannabis”.

E continua: “È un progetto che, qualora fosse approvato e finanziato per circa 15 milioni di euro, consentirà nella nostra provincia di fare decollare una rete unica in Europa per tipologia che costituisca una filiera, dalla coltivazione (previsti 250 ettari a cultura di cannabis sativa) all’azienda farmaceutica, passando anche per laboratori e strutture di ricerca e applicazione clinica. Ecco dunque che l’Istituto Superiore per le Scienze cognitive festeggia non solo i trascorsi 30 anni di attività nell’ennese ma si proietta verso il futuro con la speranza di una rivoluzione con la cannabis terapeutica, che trova per altro indicazioni importanti anche in età evolutiva”.

Di seguito i relatori e le tematiche che ognuno di loro affronterà per sviscerare, nella giornata di venerdì, il delicato tema del disagio psichico in età evolutiva e tutti gli aggiornamenti a esso inerenti. Tullio Scrimali introdurrà i lavori con la relazione “Neuroscienze applicate in Neuropsichiatria infantile. Una rivoluzione nell’assesment e nel trattamento del disagio neuropsichico in età evolutiva”. Giovanna Perricone relazionerà sul trattamento integrato per il bambino che verrà, nella procreazione medicalmente assistita; Damiana Tomasello, parlerà di neuroscienze applicate nei disturbi del comportamento alimentare, la riabilitazione nutrizionale biofeedback assistita in età evolutiva; Renato Pantaleo disquisirà sull’intervento musicoterapeutico per l’integrazione sensoriale; Giusy Morabito aggiornerà su Mindfulness, genitorialità, sintonizzazione e integrazione; Antonio Carollo riferirà di “Transizioni e Attraversamenti: riflessioni sull’attraversamento del rischio a partire dal test della persona sotto la pioggia”; Marta Messina illustrerà il Protocollo di Assessment in età evolutiva secondo il modello complesso ALETEIA; Mary Pistillo parlerà di come prendersi cura dei bambini, curando i genitori; Nicoletta Lanza, Graziella Santoro, Tonino Renda, dimostreranno l’importanza dell’equipe multidisciplinare.

Il programma della giornata

Il programma della giornata