Enna: carenza sangue, Avis invita alla donazione

Maria Elena Spalletta

In questi giorni, in tutta Italia, si sta registrando un calo delle donazioni e l’arrivo dell’estate non facilita la situazione. Dai centri trasfusionali e dalle associazioni arrivano continue richieste di sangue a tutti coloro che sono già donatori e a tutti coloro che potrebbero diventarlo.

PUBBLICITÀ

“A noi donatori di sangue – afferma il presidente dell’Avis comunale di Enna Maria Elena Spalletta – è affidato un compito importante, salvare la vita delle persone, e per farlo ci vengono chiesti dieci minuti del nostro tempo. In questi giorni i dati delle donazioni – continua il presidente – non ci incoraggiano, i nostri volontari stanno effettuando chiamate a tutti i nostri donatori e siamo certi che, ancora una volta, risponderanno al nostro appello recandosi a donare”.

Un appello è rivolto anche a chi non è ancora donatore. Il sangue non può essere riprodotto in laboratorio, quindi l’unica possibilità per chi aspetta una trasfusione scorre nelle vene dell’uomo.

Basta fermarsi un attimo e pensare: “E se ne avessi bisogno io? Mio figlio? Mio padre? E non ci fosse sangue disponibile? Cosa farei?”. Trovando le risposte a queste domande si riescono a superare tutte le paure.

L’Avis di Enna, per far fronte al calo delle donazioni, sta organizzando due giornate di raccolta con l’autoemoteca. Sabato 18 giugno in piazza Panvini ad Enna Bassa, con la collaborazione della Coldiretti e di Campagna Amica, e domenica 19 giugno in piazza Duomo, in occasione del mese mariano che precede la festa patronale. Per prenotare la donazione o la predonazione basta chiamare il 3802195246.