Enna capitale della cultura: Dipietro ci crede e invita la cittadinanza a crederci

L'incontro in Sala Cerere

Nella giornata di ieri il consorzio Starting Four, che sta curando insieme all’amministrazione la redazione del dossier per la partecipazione ad Enna Capitale della Cultura 2025, ha incontrato le istituzioni scolastiche, le associazioni culturali, sociali, sportive, gli enti del terzo settore, i club service, gli ordini professionali, le associazioni di categoria e tutti coloro che hanno voluto suggerire idee e progettualità al fine di scrivere tutti insieme una pagina coraggiosa per la nostra città.

PUBBLICITÀ

“Siamo in piena estate e comprendiamo le difficoltà di partecipazione, ma vogliamo ugualmente lanciare un appello a tutti i cittadini, in forma individuale e associata, che vorranno contribuire a questo ambizioso progetto” spiega il sindaco Maurizio Dipietro.

È possibile, infatti, far pervenire suggerimenti e indicazioni alla seguente email: proposte@enna2025.it.

“Gli uffici comunali, ovvero la mia segreteria, la segreteria generale e l’ufficio eventi – aggiunge il primo cittadino ennese – sono a disposizione per ogni delucidazione. Abbiamo individuato il nostro prezioso Peppe Amato, quale referente scientifico, che ringrazio per la generosa disponibilità e che può essere un riferimento per tutti coloro che vorranno lavorare con noi. L’incontro tenutosi oggi, alla presenza dell’assessore Rosalinda Campanile, del referente scientifico e degli uffici interessati, ha visto una numerosa partecipazione, nonostante l’invito con pochissimo preavviso e la pioggia consistente”.

“Invito tutta la cittadinanza – conclude Dipietro – a credere in questo progetto, senza riserve e pessimismi. Io ci credo, la mia amministrazione ci crede. Le numerose presenze in sala hanno confermato che il mio ottimismo sulle potenzialità di queste città è un dato reale. Insieme si vince. Dateci idee e crediamoci insieme”.