Enna, Campanile sulle variazioni di bilancio: “Una pagina di buona politica”

Rosalinda Campanile
PUBBLICITÀ    

“L’approvazione delle seconde variazioni di bilancio proposte dall’amministrazione  produrranno concreti benefici per la città”. Con queste parole l’Assessore al Bilancio, Rosalinda Campanile, commenta l’approvazione da parte del consiglio comunale della manovra finanziaria.

PUBBLICITÀ    

“Previste le somme, pari a circa € 400.000, per la ristrutturazione dello stadio Gaeta e l’adeguamento alle misure di sicurezza per consentire la disputa del campionato di serie D. Vicenda complessa che il sindaco sta seguendo quotidianamente insieme agli uffici e alle autorità preposte affinché si realizzi il desiderio dell’intera comunità ennese di vedere la propria squadra giocare in casa. Una consistente somma è stata, poi, destinata all’integrazione oraria del personale comunale che si trova a orario ridotto. Scelta di fondamentale importanza per l’ente che si trova in deficit di personale e di rispetto per il lavoro che deve sempre consentire ai lavoratori un livello adeguato di reddito a tutela della dignità di ognuno”.

“Un’altra consistente somma di € 250.000 – spiega ancora la Campanile – è stata destinata al rimborso delle spese legali di 27 amministratori che furono imputati per istigazione al falso ideologico e tutti assolti. Una brutta pagina della politica ennese in cui la politica fu messa alla gogna per anni senza che nessuno di loro avesse commesso nessun illecito. Nessuno. Previsti, poi, le somme per la ristrutturazione dei plessi scolastici Santa Chiara e Valverde in cui si trasferirà la Scuola Media Pascoli per consentire l’allocazione di una facoltà universitaria ad Enna alta. Un traguardo storico che trasformerà il volto del centro storico e darà linfa alla città”.

“Non è mancata l’attenzione ad implementare le somme destinate alla manutenzione delle strade e del verde pubblico. Previsti pure interventi per la messa in sicurezza delle pendici. Non poteva, inoltre, mancare una somma destinata alla messa in sicurezza delle bambinopoli che sono oggetto di frequenti atti vandalici e uso improprio di non bimbi e richiedono continua manutenzione. La manovra – conclude l’Assessore – è stata condivisa con i gruppi di opposizione che hanno svolto con serietà il loro ruolo di stimolo all’amministrazione mettendo in primo piano gli interessi della città e della collettività oltre le appartenenze partitiche. Un ringraziamento pubblico, dunque, al Pd, MPA, Nuova D.C., Enna Viva, Nuova Cittadinanza. Una pagina di buona politica grazie alla quale ha vinto la città”.

PUBBLICITÀ