Enna: attivato numero di messaggistica istantanea per comunicare con la Polizia municipale

È stato inaugurato oggi, alla presenza del presidente dell’ENS (Ente Nazionale Sordi) di Enna, Claudio Matina, del Sindaco di Enna Maurizio Dipietro, dell’Assessore alla viabilità, Biagio Scillia, e del commissario Gaetano Campisi (in sostituzione del comandante della Polizia Muncipale di Enna) il numero che consente di inviare messaggistica istantanea alla Polizia Municipale.
Da oggi alle 14, negli orari in cui la centrale operativa dei vigili urbani è funzionale, si potrà comunicare con essa anche attraverso messaggi utilizzando il seguente numero: 392 6609820.

“Nell’ottica della ristrutturazione dell’organizzazione del comando di Polizia municipale, già avviata da tempo, – ha spiegato l’Assessore Scillia – un ulteriore passo che stiamo compiendo è quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche invisibili. Da oggi, infatti, sarà possibile comunicare con la centrale operativa dei vigili urbani attraverso l’invio di messaggistica istantanea. Il servizio potrà essere utilizzato da tutti ma, soprattutto, nasce per andare in ausilio dei sordi che hanno avuto, fino ad oggi, serie difficoltà per comunicare qualsiasi tipo di problematica alla polizia municipale”.

Un’azione molto importante perché, oltre a creare un servizio molto utile a tutti, e nello specifico, ha chi ha difficoltà nel parlare e nel sentire, può rappresentare un trampolino di lancio per far sì che azioni come questa vengano portate avanti anche da altre istituzioni e agevolare la crescita di una nuova coscienza sociale dei servizi che la pubblica amministrazione deve offrire per poter essere accessibile a tutti.

Il presidente Matina ha sottolineato quanto importante sia per chi non ci sente avere la possibilità di utilizzare la messaggistica istantanea per comunicare agevolmente e senza l’ausilio di intermediari e quanto importante sarebbe la presenza di un interprete presente in tutte le istituzioni. A questo proposito, il Sindaco Dipietro e l’Assessore Scillia hanno individuato la possibilità di farsi promotori verso tutte le altre istituzioni, attraverso un protocollo tra le istituzioni e l’associazione ENS, per fare in modo che, all’occorrenza, sia possibile l’ausilio di un assistente alla comunicazione che, attraverso un monitor, possa favorire la comunicazione. Questo comporterebbe un ulteriore abbattimento delle barriere architettoniche invisibili e, al contempo, garantirebbe un servizio a costi sostenibili grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com