Enna: Asp, piattaforma informatica per il controllo della radioattività nelle acque

Riunione all'Asp

Si è svolto presso la Sala Mingrino dell’Ospedale Umberto I di Enna il seminario regionale sulla gestione dei dati e della piattaforma informatica per il controllo della radioattività delle acque destinate al consumo umano.

PUBBLICITÀ

All’importante sessione di lavoro hanno partecipato i referenti di tutte le aziende sanitarie della Sicilia convocate dal direttore del servizio sulla sicurezza alimentare del DASOE, Dott.ssa Daniela Nifosì. La piattaforma informatica è stata creata grazie alla collaborazione tra il dipartimento delle attività sanitarie dell’assessorato regionale della salute e il servizio tecnico dell’ASP di Enna, diretto dal dr. Ciro Viscuso.

La normativa vigente prevede il controllo delle sostanze radioattive nelle acque destinate al consumo umano, attraverso l’elaborazione e la messa in atto di un programma di sorveglianza. Per la Sicilia il controllo è demandato alle aziende sanitarie provinciali, attraverso il SIAN, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione, e alle ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale) coordinate dall’Assessorato Regionale della Salute.

Le aziende sanitarie provinciali della Sicilia individuano i punti di prelievo per i campionamenti intervenendo sugli enti gestori delle acque. I dati, secondo un programma prefissato, confluiscono su una piattaforma informatica nella quale tutte le aziende e l’ARPA Sicilia inseriscono i dati relativi ai comuni serviti, alla popolazione servita, ai volumi d’acqua erogati dagli enti gestori, ai punti di prelievo, ai campionamenti e agli esiti degli stessi per adottare con sollecitudine eventuali provvedimenti in caso di non conformità.

La piattaforma tecnica per il controllo della radioattività nelle acque, condivisa da tutte le aziende sanitarie provinciali della Sicilia, è già attiva.