Enna: alunno positivo al Covid, classe della Garibaldi in quarantena

Classe in “quarantena” alla Garibaldi di Enna. Un alunno positivo, tutti gli altri in isolamento fiduciario. Il nonno finisce al Pronto Soccorso per una ferita e lo scoprono positivo. Era naturalmente asintomatico.

Avviata dal Dipartimento di Igiene dell’Asp la procedura per ricostruire la catena dei contagi, è risultato positivo al Covid-19 ma asintomatico anche il nipote che nella stessa casa vive e frequenta, appunto, la terza media nell’istituto diretto da Filippo Gervasi.

Sanificato l’istituto, dalla classe ai servizi igienici, dai percorsi comuni a ogni altro dettaglio, interruttori, passamano. Nelle prossime ora l’Asp appronterà un “tampone drive-in” per effettuare il test sui compagni di classe, i familiari e i docenti.

Il preside Gervasi in merito all’accaduto: “Siamo in una situazione di vigilanza ma non di emergenza, voglio rassicurare i tanti genitori. Ritengo una fortuna che il caso abbia voluto che il nonno del nostro alunno finisse in ospedale così da rendere possibile l’individuazione del problema”.

Non è detto che la classe dovrà stare dieci giorni in quarantena, sarà l’Asp a stabilirlo.

“Abbiamo fatto ogni cosa affinché la scuola fosse un luogo sicuro, istruito docenti, collaboratori e gli stessi studenti sulle norme da rispettare e i comportamenti da tenere a scuola ma anche fuori da essa; abbiamo chiesto di prestare attenzione a ogni sintomatologia riconducibile al Coronavirus, siamo pertanto certo che presto l’allarme rientrerà”.

La scuola fornirà tutti gli aggiornamenti in possesso nei giorni avvenire.

Angela Montalto