Arrivano i fondi Snai per le aree di Troina e Mussomeli

Emanuele Gallo

“Accogliamo con soddisfazione la notizia del finanziamento delle aree SNAI 2021-2027 di Mussomeli e Troina ”. Lo dichiara Emanuele Gallo, segretario generale della Cisl di Agrigento, Caltanissetta, Enna che negli ultimi anni si è speso per sollecitare azioni di sviluppo sovracomunale capaci di andare oltre il miope interesse locale.

Per il leader cislino della Sicilia centrale “dopo essere state escluse dal vecchio piano questi due città che riuniscono 25 comuni hanno saputo recuperare interpretando bene l’idea della crescita unitaria. Hanno ottenuto la disponibilità di risorse importanti, fondamentale per dare una scossa alle loro economie”.

Questo l’elenco dei comuni dell’area SNAI di Mussomeli: Acquaviva Platani, Bompensiere, Cammarata, Campofranco, Casteltermini, Marianopoli, Milena, Mussomeli, Sutera, San Giovanni Gemini e Casteltermini. Questo, invece, l’elenco dei comuni dell’area SNAI di Troina: Agira, Assoro, Calascibetta, Catenanuova, Cerami, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Nissoria, Regalbuto, Sperlinga, Troina, Valgaurnera Caropepe e Villarosa.

“La Strategia Nazionale delle Aree Interne – prosegue Emanuele Gallo – premia le province di Enna e Caltanissetta, privilegiando la programmazione che muove dal basso. Ora bisogna proporre e realizzare progetti efficienti e coerenti, capaci di spendere bene i finanziamenti europei. Nelle aree di Mussomeli e Troina sarà più facile adeguare quantità e qualità dei servizi d’istruzione nonché quelli connessi a mobilità, salute, cittadinanza dando un forte impulso alla valorizzazione del patrimonio naturale e culturale delle aree interessate e delle filiere produttive”.

“Con i fondi Snai 2021-2027 – conclude il segretario generale della Cisl di Agrigento, Caltanissetta, Enna – sarà possibile attuare un piano infrastrutturale per contrastare la desertificazione. Questo preoccupante fenomeno rischia di ridurre, ad autentici villaggi, i comuni che di recente hanno visto crescere l’emigrazione, soprattutto giovanile”.