Aidone: arriva il kamishibai con laboratori per alunni e adulti

Veduta di Aidone

La lettura ad alta voce con il kamishibai sbarca ad Aidone grazie al progetto “NONSOLOLIBRI. LETTURE PER TUTTI” della Biblioteca Comunale Gaetano Scovazzo, finanziato nel 2021 dal Centro per il Libro e la Lettura, istituto afferente al Ministero della Cultura. A portare i “libri in valigia” direttamente da Bologna saranno Mauro Speraggi, torinese, pedagogista, esperto di psicomotricità e direttore editoriale della rivista d’arte europea DADA, e Paola Sarcià, siciliana, atelierista, formatrice ed esperta in didattica dell’arte nonchè direttrice editoriale di DADA. Speraggi e Sarcià sono i fondatori di Artebambini, una realtà molto nota a livello nazionale, che unisce esperti impegnati nel settore della formazione e dell’editoria.

Così, nell’ambito del percorso di promozione della lettura inclusiva che vede il Comune di Aidone collaborare da quasi un anno con la sezione provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e le associazioni “Amici della Festa del Libro Il sasso nello stagno” e “La Fabbrica di Mivà”, venerdì e sabato Speraggi e Sarcià saranno ad Aidone per svelare a grandi e piccoli tutti i segreti di questo antico strumento di lettura di tradizione giapponese, il kamishibai.

Venerdì sono previsti laboratori mattutini per gli alunni delle sedi aidonesi della scuola dell’infanzia e primaria del Comprensivo Falcone Cascino, mentre il pomeriggio ci sarà un laboratorio per bambini alla biblioteca comunale G. Scovazzo.

La giornata di sabato sarà, invece, dedicata interamente alla formazione per adulti con il corso “KAMISHIBAI. ISTRUZIONI PER L’USO”, a cui hanno già aderito oltre 40 iscritti, per lo più docenti, trattandosi di un corso erogato da ente riconosciuto dal MIUR.

Questa nuova iniziativa inaugura un 2023 che per la biblioteca comunale di Aidone si preannuncia già ricco di appuntamenti di grande interesse e alto valore non solo culturale ma anche sociale, restituendo inoltre alla biblioteca comunale, che finalmente da due anni ha riaperto i battenti dopo un lungo periodo di chiusura, l’importante ruolo che le spetta nel territorio.

PUBBLICITÀ