Barrafranca: al Falcone si parla di bullismo e cyberbullismo

Un “fronte” caldo quello della legalità nelle scuole che i Carabinieri del Comando Provinciale di Enna, grazie alla sinergia con i dirigenti scolastici e il corpo docente, stanno affrontando a trecentosessanta gradi, attraverso una forte opera di sensibilizzazione tra gli studenti.

I Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina hanno tenuto una “lezione” sui temi dell’abuso di alcol e del consumo di droga, ma anche delle trappole disseminate su internet ai circa trecento studenti dell’Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore “Giovanni Falcone” di Barrafranca, diretto dalla Dirigente Maria Stella Gueli.

In occasione della giornata mondiale per la sicurezza in rete, ci si è soffermati anche sui temi sempre di attualità del bullismo e cyberbullismo. I ragazzi, intrattenuti dal Comandante della Compagnia di Piazza Armerina Capitano Emanuele Grio e dal Comandante della locale Stazione Luogotenente Rosario Alessandro, si sono mostrati molto interessati, ponendo molte domande.

Un confronto, durato circa due ore, che ha tenuto alta l’attenzione degli alunni, interessati dalle tematiche affrontate. Il dialogo tra l’Arma dei Carabinieri e gli alunni è stato sicuramente proficuo sotto ogni aspetto, concludendosi con un arricchimento personale da entrambe le parti e, rafforzando quel sentimento di vicinanza tra l’Arma ed i giovani.

Da molti anni, infatti, l’Arma dei Carabinieri è sensibile all’educazione alla legalità da parte di giovani e giovanissimi, per diffondere i valori del rispetto delle regole, con il fine precipuo di salvaguardare il bene degli studenti. Gli incontri con gli studenti proseguiranno il 13 Febbraio con un incontro presso l’Istituto comprensivo “Europa” di Barrafranca, diretto dalla Dirigente Mirella Vella.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com