Calascibetta: la Musica… il colore dell’emozione

Il 5 gennaio scorso l’Associazione Musicale Antonino Giunta di Calascibetta, presieduta da Mario Bruno, si è esibita con il concerto intitolato “La Musica… il colore dell’emozione” presso la Regia Cappella Palatina di Calascibetta con grande partecipazione di pubblico.
Quest’anno decorrono 20 anni di gestione della Triade “Morgano-Capizzi-Bruno” i quali, in questo arco di tempo, hanno realizzato una costante attività che si è mossa attorno alla cultura musicale, al servizio competente a favore della comunità Xibetana e all’impegno lodevole nei confronti dell’Associazione.
Durante l’eccellente esecuzione è stata messa in risalto “l’arte della musica” capace di valicare i confini della mente per arrivare direttamente alle passioni del cuore.
All’evento hanno preso parte diverse realtà, con circa 140 elementi: l’Orchestra della “Banda di Calascibetta”, il “Coro da Camera Antonino Giunta” di Calascibetta, il Coro della “Schola Cantorum Santa Cecilia” di Villarosa e l’Ensemble Vocale “UkuthuLa” formata dalle ragazze dello SPRAR di Calascibetta.
La direzione artistica è stata curata dal Maestro Carmelo Capizzi che, in questa occasione, è stato collaborato dai maestri Pina Guarnieri e Filippo Mannuca. Numerosi i brani in scaletta con le belle musiche di J.S. Bach, M. Frisina, J. Van der Roost, N. Ortolano, F. X. Gruber. G. Verdi e F.A. Dvorak.
Il direttore dell’orchestra, Maestro Carmelo Capizzi, in perfetta sintonia con gli orchestrali e coristi, ha diretto i brani di repertorio con grande energia e vigore. Gli interventi corali sono stati anch’essi molto significativi coinvolgendo e rafforzando il senso di integrazione che divide i popoli nell’attuale realtà internazionale.
Il numeroso pubblico presente ha accolto ogni brano con applausi fragorosi ed esaltanti ed, alla fine, ha dimostrato quella sensibilità per la cultura musicale ringraziando e riconoscendo i valori morali e artistici di elevato livello.
Tra i presenti l’Arciprete Don Giuseppe Di Rocco, della Chiesa Madre di Calascibetta, che ha elogiato l’importanza di questa realtà sociale nella presa di coscienza dei valori umani, artistici e di integrazione culturale.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com