Gela: cinque panetti di hashish occultati nello zaino, due arresti in flagranza.

I poliziotti del Commissariato di Gela hanno arrestato Giaquinta Cinzia, trentasettenne di Butera, domiciliata a Gela, gravata da precedenti di polizia e Spiteri Tommaso, ventiseienne gelese, nella flagranza di reato di concorso in detenzione ai fini dello spaccio di sostanza stupefacente. La donna denunciata anche per guida sotto l’influenza dell’alcol. I predetti nel tardo pomeriggio di ieri, a bordo di una Ford Focus, nel transitare per la via Verga di Gela, hanno invaso la corsia di marcia opposta, urtando lo specchietto retrovisore esterno sinistro di un mezzo “civetta” della Polizia di Stato, allontanandosi repentinamente. Gli agenti, vista la manovra pericolosa eseguita dal conducente della predetta auto, hanno invertito il senso di marcia, raggiungendo e bloccando il mezzo. Alla guida della Ford Focus è stata identificata la donna, gravata da numerosi precedenti di polizia per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e il patrimonio, mentre sul lato passeggero è stato identificato l’uomo, immune da precedenti. La conducente, che emanava un forte alito vinoso, ha dichiarato agli agenti di non essere in possesso della patente di guida. I poliziotti hanno sottoposto entrambi a perquisizione con esito negativo, notando uno zaino di colore nero posto ai piedi del passeggero. All’interno dello zaino sono stati trovati cinque panetti di hashish, per un peso complessivo di circa gr. 508, sottoposti a sequestro. Entrambi gli occupanti sono stati tratti in arresto e, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Gela, accompagnati agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. Inoltre, la Giaquinta Cinzia, positiva all’alcoltest, è stata anche denunciata per guida sotto l’influenza dell’alcol.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com