Enna: Libero Consorzio e Esa insieme per rilanciare il concorso sull’olio Evo Morgantinon

E’ stato siglato ieri pomeriggio, presso i locali della ex Provincia di Enna, un accordo di collaborazione tra il Libero Consorzio Comunale e l’Ente di Sviluppo Agricolo, Esa, allo scopo di mantenere e rilanciare il concorso regionale Morgantinon sull’olio extravergine di oliva (Evo) che da quasi un decennio si svolge nel comune di Aidone.
A firmare l’accordo è stato il commissario straordinario dell’Ente, Ferdinando Guarino, e il delegato del consiglio di amministrazione dell’Esa, Giosuè Catania.
L’intesa si sostanzia in 11 articoli in cui si definiscono le finalità e le modalità della collaborazione.
Con l’accordo le parti hanno inteso rafforzare un percorso già intrapreso, negli anni, tra i due enti che mira a valorizzare l’identità olivicola siciliana per la crescita sostenibile e socio economica del territorio. In modo particolare si punta, con una programmazione annuale, ad estendere a tutto il territorio nazionale il concorso olivicolo siciliano allo scopo di accrescere la competizione quale stimolo per il miglioramento qualitativo dell’olio, per una migliore commercializzazione forti degli aspetti nutraceutici e salutistici legati al prodotto siciliano.
I firmatari dell’accordo hanno, inoltre, già espresso la volontà di proporre un gemellaggio con il premio internazionale Serena D’Oro di Sorrento allo scopo di dare maggiore visibilità al concorso Morgantinum.
Altro obiettivo che vedrà impegnati i due enti riguarda la valorizzazione del patrimonio varietale olivicolo attraverso un evento convegnistico che si svolgerà a Pergusa dove ricade il campo di germoplasma di Zagaria.
L’accordo prevede, infatti, di mettere in rete i due campi di collezione del germoplasma olivicolo Zagaria, di proprietà del Libero consorzio comunale, e Carboj di Sciacca per studiare e per contribuire a salvaguardare la biodiversità olivicola siciliana ed internazionale. Un’occasione importante per fornire ai produttori informazioni agronomiche utili per migliorare i processi produttivi sia in termini di qualità che di quantità.
Un aspetto innovativo riguarda, anche, l’approfondimento degli effetti dei cambiamenti climatici sulla produzione allo scopo di individuare, grazie al contributo della ricerca e dell’assistenza tecnica, nuovi sistemi produttivi che tengano conto delle necessità di adattamento per fronteggiare gli effetti dei mutamenti climatici.
Un altro ambito prioritario su cui si concentreranno le attività previste nel documento riguarda il marketing e la valorizzazione commerciale dell’olio Evo Igp Sicilia.
Soddisfatto il commissario straordinario, Ferdinando Guarino, che ha evidenziato la necessità di accostare la promozione del prodotto alla fruizione sostenibile del patrimonio ambientale, enogastronomico e culturale legato al territorio ed, in particolare, all’area pergusea. Idea condivisa a pieno dal delegato dell’Esa, il quale ha, inoltre, rilanciato l’importanza scientifica ed economica dei due campi di germoplasma di Zagaria e Carboj per lo sviluppo di attività volte a migliorare la produttività, la qualità e la resistenza alle avversità sia climatiche che alle emergenti patologie degli ulivi.
L’accordo prevede, infine, la collaborazione tra il servizio Agricoltura dell’Ente e la sezione operativa dell’Esa, Sopat di Valguarnera per le realizzazione delle attività.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com